Show more

lockdown - day 39. Ho smesso di farmi i capelli, mi curo meno del solito (e già mi curavo poco) e difficilmente mi metto qualcosa che non sia un pigiama. Non va affatto bene. Da domani proveró a rientrare un pò nella normalità. I lavoratori a casa iniziano ad arrabbiarsi, ancora non hanno ricevuto i soldi promessi dallo Stato. Le persone iniziano a temere la fame piú del virus.

lockdown - day 38. Anche l'Italia, come molti altri stati ha proposto la sua covid tracker app. Un applicaziobe per tracciare con chi sei stato in contatto. Se uno di loro risulterà covid+ allora sarai avvisato. Idea positiva, ma purtroppo una tecnologia come questa, se usata per scopi diversi da quelli per cui é progettata potrebbe essere molto pericolosa. Mi documenteró meglio, ma non credo che la useró.

lockdown - day 37. Oggi faró qualcosa di nuovo. Nell'ambito del progetto alternanza scuola-lavoro, terró una lezione a distanza ai ragazzi dell'istituto tecnico. Sembra che i giovani padawan si muovano bene con l'utilizzo degli strumenti di insegnamento a distanza. Sicuramente di tecnologia loro ne sanno piú di molti professori. Il professore con cui collaboriamo é invece molto preparato. In questi periodo difficile, sono le persone come lui a fare la differenza nell'e-learning.

lockdown - day 36. Giornata lavorativa intensa e ricca di tasks. La sera ci siamo promessi di portare qualche pacco in casa nuova. Una sorta di kick-off del trasloco. Niente a confronto di ció che dobbiamo ancora portare, ma é un inizio. Un piccolo passo per iniziare a credere che prima o poi ci trasferiremo. Dal mondo nulla di nuovo, gli incontri delle 18 con la protezione civile sono ormai monotoni e probabilmente non piú molto seguiti. O forse sono io che mi sto solo abituando.

lockdown - day 35. Pasquetta a casa. Nessuna braciata, nessuna birretta. Un altra comune giornata tra divano, letto e lettura. I controlli sul territorio sono intensi e sopra casa, in direzione mare, svolazza un elicottero della polizia. Nel frattempo, dagli USA giunge la notizia che quel pallone gonfiato di Trump vuole licenziare Anthony Fauci, il capo virologo della casa bianca, solo per aver avuto il coraggio di aver criticato le scelte del governo. Incredibile.

lockdown - day 34. La Pasqua é arrivata. Gessica ha preparato un ottimo pranzetto, ma purtroppo non ci sarà nessuna tavolata di parenti a gustarselo. Una Pasqua atipica e vissuta in solitudine per gran parte del paese. Un pensiero va a mia sorella, sola con il suo cagnolino. Per alleviare il bisogno di stare in famiglia, abbiamo deciso di sfruttare le tecnologie fino in fondo e fare il pranzo in famiglia in videoconferenza. Un brindisi virtuale per scaldare un pó il cuore.

lockdown - day 33. Il lockdown é staro ufficialmente prorogato fino al 3 maggio. Ci aspetta sicuramente un altro mese a casa. Sono un lupo solitario, ma inizia a mancarmi una bella passeggiata. Come se non bastasse qui le giornate sono stupende. Calde e cielo limpido. Tentatrici al punto che si teme che qualche "furbo" possa rompere il lockdown per festeggiare l'imminente pasquetta all'aperto. Nel mondo il numero di contagi ha superato 1.6 milioni, con un numero di morti pari a 109,000.

lockdown - day 32. In Italia la crescita della curva dei contagi sembra aver rallentato. Ma non dobbiamo abbassare la guardia. Basterebbe veramente poco per tornare alla situazione di prima. Lo stesso non si puó dire per molti altri paesi del mondo, dove il contagio stà iniziando solo ora a fare davvero paura. L'immagine di un isola del Bronx adibita ad ospitare le fosse comuni per migliaia di americani é scioccante. Bare su bare, arrangiate una sull'altra come in una partita di Tetris.

lockdown - day 31. Questa mattina troviamo una piacevole sorpresa nella cassetta della posta. Quattro mascherine chirurgiche. Un piccolo, ma significativo, regalo da parte del comune alla popolazione. All'inizio del lockdown ne avevo ordinate ben 100 dalla Cina. Non sono ancora arrivate e probabilmente non arriveranno piú. Indagheró... In questi ultimi giorni stó disertando all'appuntamento serale con mia moglie per gli esercizi. Mi sento piú stanco e demotivato del solito.

lockdown - day 30. Giorno di visita in ospedale. Gastroscopia. Un esame simpatico coronato da una bella dose di valium. Al checkpoint di ingresso misurazione della temperatura e si procede verso lo studio. Dopo poco sono fuori, in tutti i sensi... meno male c'é mia sorella a portarmi a casa. Era un mese che non ci vedevamo. Abbiamo avuto cosí l'occasione di pranzare insieme. Un privilegio in questo periodo. In Cina é il primo giorno in cui non ci sono morti per coronavirus.

lockdown - day 29.
In mattinata arriva il risultato del tampone. É negativo. Me lo aspettavo, ma é comunque una preoccupazione in meno. In serata festeggiamo il compleanno di mia cugina, 10 anni. Cugini, genitori e zii tutti connessi in videoconferenza per assistere al taglio della torta, la consegna regali e cantare tanti auguri. Tutto a distanza, ma sembra comunque felice. Nel frattempo il mondo continua la sua lotta. Ovunque si scavano migliaia di fosse per seppellire i futuri morti

lockdown - day 28. Mi sveglio all'alba. Oggi é un giorno importante, devo fare il tampone per il covid. Sto bene ed é solo una misura precauzionale. Ma sono un pó nervoso. Armato di amuchina e doppia mascherina mi reco in ospedale. Al check-point mi misurano la temperatura. Si procede al tampone. La procedura é velocissima ed in un batter d'occhio sono fuori. Domani mi comunicheranno il risultato. Ho parlato con mia madre. É preoccupata per la sua attività e del costo che avrà il virus.

lockdown - day 27. Boris Johnson, il primo ministro britannico che una ventina di giorni fa non voleva applicare nessuna contromisura puntando invece al raggiungimento dell'immunità di gregge, dopo essere risultato positivo una decina di giorni fa, oggi é stato ricoverato in ospedale. Forse cambierà opinione. In Italia la curva dei contagi é stabile da qualche giorno. Speriamo. Domenica abbastanza vuota e triste. Gessica ha fatto un pane buonissimo. Siami pronti ad aprire un forno.

lockdown - day 26. Giorno di spesa. Mi aspettavo uno scenario in stile "the walking dead" ma a quanto pare guardo troppa televisione. C'é un sacco di vita in giro. Ti rendi conto che c'é qualcosa che non va solo vedendo le mascherine e la fila fuori dal supermercato. Troppa gente in giro. Stai chiuso in casa ed esci solo per fare la spesa una volta a settimana e poi vedi persone uscire per comprare un cesto di insalata. Nel pomeriggio primo meeting remoto con babbo, mamma e sorella.

lockdown - day 25. Ieri sera mia moglie ha fatto una bella call conference con una banda di amiche per Festeggiare l'addio al nubilato di una di loro. Per l'occasione sarebbero dovute andare a Napoli. Ma si sono accontentate di un cosiddetto "aperimeeting". Gli manca la compagnia. Al contrario, la mia misantropia cronica non mi fa soffrire molto. Mi manca solo fare due chiacchere di persona con la mia famiglia e le mie ordinarie passeggiate all'aria aperta. Mi manca correre.

lockdown - day 24. Nelle Filippine l'esercito ha l'ordine di sparare a chi viola la quarantena. In Ecuador si bruciano i cadaveri degli infetti in strada. A Los Angeles i numerosi senzatetto sono raggruppati in parcheggi all'aperto, usando le strisce per delimitare la distanza di sicurezza. Storie oscure arrivano dal mondo. Oggi arriva anche l'appuntamento atteso per una visita medica. La condizione é di effettuare prima il tampone per il covid. Nessun problema, anzi, un occasione rara.

lockdown - day 23. Nuovo discorso di Conte. Le misure restrittive sono prorogate fino al 13 Aprile. Si parla anche di economia. Ma soprattutto della difficoltà di parte della popolazione a tirare avanti. In Italia c'é una grande economia sommersa. Lavoratori in nero che in questo momento non sanno come tirare avanti. La paura é che, soprattutto al sud, molti busseranno alla porta della criminalità organizzata. In America si prevedono 200000 morti. Quasi un milione di contagi nel mondo.

lockdown - day 22. Oggi sono riuscito a contattare l'ospedale per una visita rimandata a causa della situazione. Forse si farà, ma prima dovró fare il tampone per accertare la mia negatività al virus. Só che l'ospedale non é il posto piú sicuro in questo momento, ma devo fare la visita. Ci sono cose che fanno piú paura di una polmonite. Ieri mi era sfuggita una pagliacciata epocale. La Durso che recita il rosario con Salvini in TV. L'unica parola che mi viene in mente é... grottesco.

lockdown - day 21. L'isolamento inizia a rendere nervosi. Di prima mattina mia moglie si sfoga. Vuole andare a casa nuova. A fine mese dobbiamo lasciare la casa in affitto, speriamo. Il malcontento sociale inizia a farsi sentire soprattutto nelle zone piú povere d'Italia. A molti mancano i soldi per vivere. Nel frattempo, approfittando della situazione, una dittatura emerge in Ungheria. Per il primo ministro pieni poteri a tempo indeterminato. 101700 contagi in Italia. 786200 nel mondo.

Show more
Mastodon

Server run by the main developers of the project 🐘 It is not focused on any particular niche interest - everyone is welcome as long as you follow our code of conduct!