Sull’app iOS il pallino di notifica sulla campanella è praticamente invisibile. Ma io capisco che lo fanno per tenere l’utente non troppo attaccato al suo nuovo giocattolo social. Quanto paternalismo 👍 Certo è una novità. Paternalism-driven interfaces.

@gstml paradigmi cui non siamo abituati. Pensa quanto in piccolo sono indicati i like o boost. Si interagisce senza che l’interazione stessa diventi un gioco dal quale dipendere.

@emanuele preferisco i sw neutrali e le interfacce agnostiche rispetto alle presunzioni di cosa sia o non sia adeguato. Un'interfaccia deve veicolare informazioni nel modo più chiaro possibile, mentre qui si oscura.

@gstml boh, #Mastodon dichiaramente cerca di portare al centro l'interazione senza i reward da gamification degli altri #social. Le informazioni ci sono: sono semplicemente meno evidenti. A me questa filosofia non dispiace. Il mondo #instagram-style in cui mentalmente il numero di like supera per importanza la bellezza della foto non lo trovo sano.
Chiaramente comprendo possa esistere chi la pensa diversamente e/o cerchi quel tipo di soddisfazione.

@emanuele ...allora, secondo me il paragone con IG è improprio. Quella è la trappola per topi per eccellenza. Mastodon non rischia di fare quella fine se smette di forzare i suoi utenti a presunti "comportamenti corretti". I due, e questo mi premeva dire, sotto sotto usano un po' gli stessi mezzucci: interfacce un po' criptiche. In Mastodon, hai una notifica e non te ne accorgi. In IG, metti un like e non te ne accorgi. Questo, sulle app mobili...

@emanuele ...Stessi mezzi, fini diversi, forzature entrambe. Forzare l'engagement e ostacolarlo sono a mio avviso sbagliati entrambi. Il baby sitting all'utente non si può vedere. Anche per questo detesto IG e soffro un po' Masto.

@gstml @emanuele alcune idee di base di Mastodon, come i messaggi un po piu' lunghi, la tl cronologica (che puoi impostare pure su twitter!) e mettiamoci pure l'assenza del reboost con commento, le trovo interessanti.
Ogni tool ha i suoi limiti (devo ricordarmi di modificare pleroma per avere solo 500 caratteri.)
Mi lasciano perplessi quelli che ci vedono un diverso senso di comunita' che e' banalmente dato dalle dimensioni attuali.
Ma se arrivano questi, ma se arrivano quelli, ma se si vedono i cw ...sarai libero di non seguirli.

@luca @gstml rispondo ad entrambi e concordo con voi: i social sono fatti da persone. Quando/se qui arriverà la massa critica, anche qui vedremo chiacchiericcio di bassa lega. Già adesso (dalla storia di Elon-Twitter) ho notato un cambiamento nelle dinamiche/livello delle discussioni. E' inevitabile (e sarebbe strano non avvenisse). Ma lo stesso l'abbiam vissuto su IRC se ricordate: prima i nerd, poi la massa.

Follow

@emanuele @luca credo che le folle chiassose qui non le vedremo mai, non ci sono attrattori (celebrities etc. che non trovano nel fediverso un ritorno commerciale) e c’è pur sempre una certa barriera tecnica (tecnologica?) per chi in vita sua non ha mai neanche dovuto configurare un news reader (non RSS, Usenet 😃)

@gstml @luca si infatti non mi illudo, ma io preferisco i circoli alle discoteche digitali. Meno luci ma miglior esperienza. [pensa che neanche inoltro qui i miei post del blog per quanto sono anti-sharing-compulsivo].

Sign in to participate in the conversation
Mastodon

The original server operated by the Mastodon gGmbH non-profit